venerdì 17 ottobre 2008

Cibo e musica


Sto ascoltando Il marito giocatore e la moglie bacchettona, ma non è come la prima volta. La prima volta ero a fianco dell'Ila sul lettone a mangiare gramigna e salsiccia, e olive ascolane fritte. Ogni volta che risento 'sto intermezzo, mi torna in bocca il sapore di pasta e salsiccia, e Orlandini, per quanto brillante, perde qualcosa senza quel cibo - che formò l'irripetibile piacere di quel momento.

Così, meditavo.

1 commento:

EcceGallo ha detto...

Egregio Iovine,
la frequenza dei suoi post 'un mi soddisfha punto.
Mi harberebbe di molto se la elevasse a 1.5 all'ora.
Grazie,
maremma sciuade