domenica 11 gennaio 2009

Declino.

Ieri sera, davanti ad una pizza e con quattro mani che si accarezzavano, ho messo a parte miss Hap Collins di un problema che è un po' di mesi che mi gironzola intorno. La mia capacità di conversare sta attraversando una fase difficile.

E' ormai cosa nota che mi piace essere brillante, quando parlo, o quantomeno non dire cose stupide - e non è un miraggio: buona parte della mia vita l'ho passata a non sapere cosa dire davanti a gente che invece pareva essere scioltissima. Così ad un certo punto mi son detto che era il caso d'inventarmi qualcosina da dire.

Funziona, finché devo dire scemate brillanti. Poi, quando si tratta di approfondire la conoscenza, mi trovo in braghe di tela. Ascoltare va benissimo, adoro porre domande sempre più personali e intime alla gente.... il più delle volte non si sentono neppure invasi, e rispondono. E dai e dai, alla fine si fidano. Ma quando si tratta di parlare, spesso mi ritrovo a non sapere che dire.

Non valico montagne, non attraverso mari a nuoto, non riempio la mia vita con duecento avvenimenti al minuto. La maggior parte delle cose che mi succedono succedono nella mia testa, e sono davvero troppo intime per poter essere organizzate in discorso, e voi sapete ormai che quando parlo o scrivo, se non costruisco un'impalcatura logica come si deve, mi sento a disagio. Dunque quello che dico deve avere un senso. Le impressioni che ricavo dagli occhi - tizzoni di Hap Collins non le saprei mai spiegare come si deve; se ci provassi, la gente riderebbe della mia ingenuità.

Un po' è anche colpa mia: vado in giro con gente che adora ascoltare. Ilaria penso non farebbe altro, in vita sua, e le nostre serate finiscono spesso con un silenzioso riflettere. Maria adora parlare, ma certe volte francamente vorrei raccontarle le mie piccole vicende con almeno un decimo dello stile che ha lei - ed è frustrante, su Skype, rimanere zitti. Fabrizio mi fa da clown, ma ogni tanto - e con ragione - pretende di sentire la mia opinione. Gianlorenzo è un altro che parla con studiata lentezza. Con Silver mi sono stancato di dire idiozie, ma tutto quello che le dico mi pare di questo livello. Hap Collins non ne parliamo: l'apoteosi della non verbalità: i messaggi me li passa con un po' tutto quello che ha a disposizione (potremmo imparare il morse). 

Meno male che Chiara ha un po' di parlantina come si deve.

31 commenti:

Anonimo ha detto...

...forse perché devi in realtà ancora capire tu stesso cosa sei e come funzioni.. Certo.. a 21 anni è passato un po' di tempo, per non esserci ancora arrivati, a queste consapevolezze, vecchio mio!! Ma tanto sei in numerosissima compagnia

P.s.: io ti farei da clown? Ma se sono mesi che sei tu il clown e io cerco di fare discorsi seri???! Dio..ma perché ti abbiamo reso deficiente, al liceo???!!

hap ha detto...

...
w il silenzio.

hap ha detto...

gorgia sostenava che nulla è,
e se fosse, non sarebbe conoscibile,
e se fosse conoscibile, non sarebbe comunicabile.
non mi chiedete cosa c'entra, però.

hap ha detto...

...e comunque, se ti lamenti, prima o poi ti faccio conoscere l'anna, lei sì che è tragica! cerca di comunicare inviando telepaticamente equazioni e formule.

hap ha detto...

"mi piace essere brillante, quando parlo, o quantomeno non dire cose stupide".

toppe ha detto...

Forse non abbiamo niente da dire quando selezioniamo troppo. Chi ha sciolta parlantina spesso parla di cose che succedono quotidianamente anche a noi, ma noi le eliminiamo automaticamente dagli argomenti di conversazione. C'è chi riesce a costruire storie incredibili su eventi che per me sono del tutto insignificanti.
Se è così, allora non parlare non è nemmeno una cosa negativa in assoluto, diciamo che è una scelta: si può decidere che gran parte degli argomenti non ci importano, e limitarsi a parlare di ciò che conta, quando serve.
Tu sei avvantaggiato, comunque, rispetto a me: hai ottima memoria e un mucchio di *cose*, - proprio nel senso di *cose*, quelle che io rifuggo - di cui parlare: se trovi qualcuno a cui interessano, sei a cavallo.

Anonimo ha detto...

..esatto ila. Quello che Giulione voleva dire però, è che la sua non è una vera scelta... almeno credo.
Ma una cosa che ancora non padroneggia, ma che gli piacerebbe provare, una volta o l'altra...!


P.s.: ..Hap..tranquilla. in realtà gli piaci proprio per questo, mi sa. Solo che è un dannatissimo Giulione...non so se mi spiego..!

hap ha detto...

a me piacerebbe, inoltre,


[mi hai interrotta e non mi ricordo più.]

hap ha detto...

mio carissimo Anonimo, potrei umilmente chiederLe qualche chiarimento riguardo al "questo" cui ha fatto cenno?
grazie per il Suo interessamento,
Hap Collins

hap ha detto...

scelta...
siamo tutti lì a chiedere pretendere cercare la libertà di fare quello che ci pare, liertà di scegliere... in realtà sono una cosa odiosa, le scelte.
e il limite, poi. secondo voi, il limite limita o completa?

hap ha detto...

[sto commentando senza logica alcuna, e senza neanche rileggere, di solito non faccio errori di ortografia così palesi]

Anonimo ha detto...

nello stato in cui si trova, mia cara Hap, temo sia irrealizzabile...!!

Haha!!

Anonimo ha detto...

..."il limite limita o completa"??? Dio santissimo, ma chi è che le mette in testa codeste frasi altisonanti????? E' una cosa che mi son sempre chiesto, Hap Collins. Lo stesso Giulio in compagnia del quale lei ora si sollazza??!!!

MA PERCHE' DIAVOLO TI STIAMO CHIAMANDO "HAP COLLINS"???????!

hap ha detto...

ahiahiahi, stiamo incorrendo in errori logici!! Se se l'è sempre chiesto, mio caro Anonimo, non può essere colpa del povero Giulio, no? Anzi, temo che farebbe volentieri a meno di sentirselo chiedere trecento milioni di volte. Ma tant'è, se il passaggio dalla cultura greca a quella occidentale-cristiana-moderna mi lascia dei dubbi irrisolti, continuerò tranquillamente a scaricarli su di voi, è necessario.
Per il resto, come Lei è momentaneamente diventato Anonimo, io sono hap, e fine della storia.

Ma se Le danno fastidio i paroloni, potrei addirittura abbassarmi al livello di Platone e utilizzare uno pseudo-mito... Un cuore d'acqua sta meglio in un recipiente (quale potrebbe essere una brocca,ad esempio) o disperso e sciolto nei mari del sud?

Anonimo ha detto...

non mi degnerò nemmanco di rispondere





ad ogni modo ecco le due conoscenze di cui ha bisogno:

1) "questo" si riferiva (più che chiaramente) al fatto che lei fosse così irrimediabilmente silenziosa e insondabile dinnanzi alle sue svariate domande. Mi meraviglia che Lei non l'avesse compreso a suo tempo, signorina

2) se legge il mio primo intervento saprà chi sono confrontando col post.


E' strano. Il blog di Giulio mi fa calare in una personalità bizzarra non mia!!

Buona giornata

Anonimo ha detto...

..inoltre... è evidente che me lo chiesi a suo tempo su altre passate frasi..

..e la frequentazione del Giulio non poteva che causare al massimo quest'ultima, alla quale io mi riferivo nella dicitura.

Anonimo ha detto...

ok, vado a farmi un bagno caldo. Magari mi passa.

hap ha detto...

lo so chi sei, invornito!!!!

hap ha detto...

e cmq, io curerei un attimino la forma e l'esposizione. "più che chiaramente" è una valutazione assolutamente tutta tua!

Anonimo ha detto...

..e se ti stessi pigliando un pochetto pel' culo?!...

Anonimo ha detto...

..suvvia mi conosci, più o meno...! Mi offendo!

hap ha detto...

...e se la presa fosse amichevolmente ricambiata?
XD

Anonimo ha detto...

..molto bene dunque!...adesso ci capiamo..

Anonimo ha detto...

...ok, Iulius.. la prossima volta andremo a battibeccare altrove, te lo prometto

Anonimo ha detto...

...e quindi ricambi, in rete..

mica come dal vivo.. eh?? Vecchia mia???!!

guarda guarda!

hap ha detto...

eh????
e l'ultimo commento cosa vorrebbe dire?
e comunque, come ho già detto, battibeccare sui blog è molto molto divertente... devo proprio smettere?

Anonimo ha detto...

s'intende che dal vivo sei ibernata e ridi, mentre in rete ti riveli. Questo non è molto sano Chiarina.. dovresti cercare forse di uscire dall'iperuranio ed esserci...come gli Spinedi!!!!!


no, scherzo. Noi siamo poi i meno normali di tutto il circo. Basta vedere gli amici che raggruppiamo: voi.

hap ha detto...

Chiarina è permesso solo a pochi eletti!!!
E cmq guarda che è l'atmosfera di casa tua che mi nuoce: di solito non mi strangoli ridendo!!!

Anonimo ha detto...

ti strangolo ridendo?? Chi ti strangola ridendo?

hap ha detto...

...io mi strangolo da sola, è solo che non so scrivere!!!

Anonimo ha detto...

Ahahah! Tutto ciò è molto molto carino... Probabilmente sono l'unica, a parte i diretti interessati e Giulietto, a essersi letta tutto: la mia indole impicciona (sono una donna) ogni tanto si fa sentire.
Comunque sono contenta perchè il caro Anonimo si è finalmente e pubblicamente smascherato (nonostante sapessimo tutti già da un pezzo chi fosse...). Grazie Chiara! E grazie mille anche per essere venuta allo spettacolo!

Willy

P.S. Il ringraziamento è naturalmente esteso anche a te Giulietto!