mercoledì 18 febbraio 2009

Evidenziamo l'affetto.

[in famiglia]

ZIA PULLET Cara, perché non porti la veste che ti ho regalata io?
MAGGIE E' così bella ed elegante, zia. Credo che per me sia troppo vistosa.
ZIA PULLET Certo, sarebbe una sconvenienza, se non si sapesse bene che tu hai dei parenti in condizioni di regalarti cose simili... quando a loro non servono più.
MAGGIE Bè, ma vaffanculo, zia.

George Eliot, The Mill on the Floss, parte quinta, cap. V.

L'ultima frase Maggie non la pronuncia davvero, purtroppo.

Come abbia fatto questa donna a concentrare tutte le sfumature della grettezza e della stupidità in un solo romanzo, è cosa che desta in me una continua meraviglia. I suoi personaggi li odio praticamente tutti, e tuttavia non posso fare a meno di star loro attaccato per la perfezione della loro caricaturale fattura.

1 commento:

adelaide_the_president ha detto...

non ti conosco, però già ti stimo molto. scrivi bene e mi sto appassionando al tuo blog, però non metterti in testa strane idee: sono molto fidanzata. saluti