sabato 6 giugno 2009

Post all'insegna dell'happening

"In effetti, Giulione, mi sono accorta che prenderti in giro crudelmente non fa si che prima o poi tu ti abitui, impari a riderne e a prenderla alla leggera; peggiora solo le cose, allontanandoti sempre di più dalla serenità."

Brava, Ila. In vent'anni, sei la prima che se ne accorge.

[una serata finita bene, all'incrocio con la mia via]

BABS  Non ti preoccupare, Hulio, io torno a casa da sola.
IO  Sei sicura? Non è che fai dei brutti incontri?
BABS  Ma no, dai. Siamo in via Murri.
IO  Si, vabbè. Metti che accampata fuori dal tuo cancello trovi la banda di disperati in motocicletta che ti squadra e ti urlano "Ciao, figa"...
BABS  E io risponderei: "BAZZA!"

Rector adest. Iubilo consurgite, iouenes, omnes,
Sonitet Iuani nomen et omen: amen.
Nutui terribilis capitis spectabit acerbo
Alma mater: surgunt tempora noua nobis.
Vota precesque tamen digneris soluere, Rector:
Paruis et incipitur uertere Italia.

[...da quanto tempo non buttavo giù distici elegiaci? E per Dionigi, poi...]

4 commenti:

Stephanie・ステファニー ha detto...

Sono ugualeeeeeee!!!

(Prendermi in giro non mi fa abituare e imparare a prenderla alla leggera)

*discriminata-sad*

adelaide_the_president ha detto...

di grazia, rinfrescami sul significato di "bazza". sono più di due anni che non frequento codeste zone linguistiche.

toppe ha detto...

Per adelaide: la bazza è "un affare", una figata, una botta di culo, tipo:
"quel prof mette trenta a tutti"
"bazza!"
oppure:
"oggi Giulione ha scritto un post più breve di dieci pagine e non riguarda nemmeno i dinosauri"
"bazza...!" :D

adelaide_the_president ha detto...

am arcord adesso!
comunque codesto dialetto mi garba assai. la gente che lo parla, in generale, invece, m'ha fatto stracaare. ma per te farò una generosa eccezione.