martedì 17 maggio 2011

Busia Borders (22)

Negli ultimi quindici giorni, ho fatto lezione di inglese con reading, a quattro classi elementari: P4, P5, P6 e P7. Per ognuna di essi avevo scelto un testo da leggere insieme, che gli facesse venire voglia di leggere senza bacchettarli sulle dita, come fanno i loro insegnanti. Il sistema scolastico ugandese è un incrocio tra la Germania guglielmina e il Circo Togni. Gli insegnanti se la prendono molto comoda, non vengono agli orari previsti se è troppo presto, il primo giorno non si disturbano a venire perché non sanno nemmeno in che orari dovranno esserci (la timetable la fanno il primo giorno), e li vedi fumare fuori dalle classe come in attesa di qualcosa. Non si disturbano a sforare nel tuo orario anche di due ore, se devono correggere un paper di inglese - sono i temutissimi papers con i quali in Uganda gli studenti passano di livello; quando si parla di un paper, tutto il resto viene per secondo.

[continua]

Nessun commento: