giovedì 6 giugno 2013

Abaton (22)



Temo che le continui a sfuggire il presupposto di base. Ho punito e giustiziato tre miliardi di persone prima di lei. Dopo di lei, me ne aspettano altri tre. Poi avrò finito. Per me, questi sei miliardi di persone sono assolutamente, supremamente uguali, perché la giustizia è uguale per tutti. E lei non fa differenza: non la può fare: non la farà mai. Io la capisco meglio di lei stessa, ma lei non può capire me. Io sono Abaton, l'Inaccessibile. E lei è solo un pezzo di carne.

[continua]

Nessun commento: