giovedì 13 giugno 2013

Abaton (23 e ultimo)



silenzio. Anna, ancora in piedi, china la testa.

ANNA (ormai rassegnata) Allora, io vado.
ABATON (calmo) Sì. Le chiederei di chiamarmi il prossimo sulla lista, ma per oggi lei è l'ultima. Addio, Anna.
ANNA Addio.

gli inservienti la prendono e la portano via, uscendo dalla saletta. Abaton si china sui fascicoli e scartabella, senza che si capisca cosa sta facendo, senza tradire la minima emozione. Un inserviente entra con una bambola vestita come Anna, e la getta nel mucchio delle bambole, con malagrazia.


FINE del dramma.

Nessun commento: