giovedì 25 luglio 2013

Il confine di Eden (5)


Fatto? Niente. Dovevi fare qualcosa?, rispose lui.
Sei in collera con me, signore?
No.
Ma non accetti le mie offerte, il che per me è molto doloroso.

Non sono obbligato ad accettarle, Caino.
Almeno una spiegazione. Tu sai chi sono: sono quello che ti venera, che sacrifica per te il suo lavoro, che non chiede altro che di vivere nel tuo ordine. Abele, gli abbiamo dovuto spiegare perfino cos'era una zappa.
Non trovi che Abele sia meraviglioso? È così dolce, Abele. E poi mi fa tanto ridere, quando fa le imitazioni degli animali.
Ma, signore, tu ora preferisci Abele!


[continua]

Nessun commento: